Dammi un cinque
SCUOLA PRIMARIA G. MARCONI

Classe: IV^M e IV^L
Numero di Studenti: 42
Città: CESSALTO (TREVISO)

Dammi un cinque

in I Vostri Lavori - Prima Edizione | 2 comments

Presentazione

Noi alunni della classe quarta della Scuola Primaria “G.Marconi” di Cessalto, quest’anno, con le nostre maestre, abbiamo realizzato un super progetto sull’alimentazione!

Con l’insegnante di scienze abbiamo dapprima analizzato i gruppi alimentari e poi abbiamo discusso sulla necessità di un adeguato stile di vita sana.

Abbiamo individuato i cinque verbi che meglio possono rappresentare il messaggio che, per vivere in salute, dobbiamo rispettare il nostro corpo, ponendo attenzione sia a tenerlo in movimento sia a dargli l’energia di cui ha bisogno, mangiando in modo vario e equilibrato.

Per stare bene dobbiamo:

RICARICARE

VARIARE

CALIBRARE

ATTIVARE

GIOCARE

Con queste cinque parole abbiamo inventato una stupenda filastrocca. Alcuni nostri compagni sparavano rime a raffica e anche gli altri non si sono risparmiati. Alla fine ne abbiamo scritto così tante che molte rimangono solo nelle righe dei nostri quaderni.

Per RICARICARE le energie è necessario partire al mattino con una sostanziosa e genuina colazione. A scuola, anche con l’aiuto delle nostre mamme, muniti ognuno della propria tazza, una più colorata dell’altra, abbiamo potuto fare colazione TUTTI  INSIEME. È stata un’esperienza SUPER! C’era la spremuta d’arancia, lo yoghurt, i cereali, la frutta fresca, il pane con la marmellata, la macedonia, il latte e il miele: fantastico! E pensare che c’erano alcuni compagni che dicevano di non mangiare al mattino e… si sono ricreduti alla grande! Per non parlare poi delle risate che ci siamo fatti!

Prima della colazione eravamo a pezzi ma tutti insieme abbiamo ricomposto le nostre energie  e ecco il nostro puzzle! Belli, no?

Per rappresentare il concetto VARIARE abbiamo realizzato una piramide alimentare. L’abbiamo riempita con tutte le immagini dei vari alimenti, tratti dai volantini delle offerte dei supermercati. Ce n’erano ovunque: sopra e sotto i banchi, dentro e fuori dall’aula!

CALIBRARE, invece, è rappresentato da un bambino che pensa che ciò che è meglio mangiare dipende anche dall’attività che andrà a fare, per evitare di accumulare troppi grassi. In classe abbiamo anche imparato una bella canzone: ”Bilancia l’energia!” …divertente e ritmata!

Lo sport è l’ispirazione per l’azione ATTIVARE e anche qui ci siamo dati un gran da fare: abbiamo ricercato nei giornali le immagini più belle dei nostri atleti preferiti e li abbiamo resi protagonisti del cartellone che ricorda a tutti che impegnarsi a fare sport aiuta a crescere forti e coraggiosi.

Muoversi è anche GIOCARE con i nostri fratellini, gli amici, i compagni: prova a fare 50 salti con la corda o una bella corsa con i sacchi…. Impegnativo, no? Ed è così che è nato il nostro ultimo cartellone, con semplici disegni colorati da noi, animati con la tecnica del Pop-up.

E il gioco non finisce qui! Se le sei facce dei nostri elaborati si richiudono a formare un cubo, ecco che appare un meraviglioso DADO, simbolo nuovamente del gioco e dello stare insieme.

E come abbiamo scritto nella nostra filastrocca la nostra VITA e la nostra SALUTE è una partita che vogliamo vincere!

Siamo entusiasti del nostro percorso sull’alimentazione e orgogliosi del lavoro svolto. Per renderci ancor più felici ci mancherebbe solo un piccolo riconoscimento da parte vostra. Non vorrete mica deludere le nostre aspettative premiando qualche altro elaborato? Noooo!!!

Ringraziandovi per averci offerto l’opportunità di fare questa bella esperienza, porgiamo genuini e sani saluti!

Gli alunni della classe IV

della Scuola Primaria  “G.Marconi” di Cessalto

con l’aiuto delle loro famiglie e delle loro insegnanti

Dammi Il cinque!

C’era un tale che appena svegliato

si sentiva sempre stanco e stressato,

finché scoprì che per l’umore cambiare

facendo colazione si poteva RICARICARE.

Allestì quindi un bel banchetto

con pollo, uova e qualche dolcetto;

non aveva compreso di non esagerare,

perciò dimostrò di non saper CALIBRARE.

Nel corso del giorno era solito ingerire

zuccheri e grassi a non finire.

Un bravo dietologo lo fece ragionare:

“L’alimentazione è opportuno VARIARE!

Eppure continuava a sentirsi appesantito,

quand’ecco che il vicino ci mise il dito:

“Non basta solo correttamente mangiare,

anche il tuo corpo devi ATTIVARE!

Ascoltando il suo vicino sportivo,

indossò una tuta e si sentì più vivo.

Tra corse con gli amici e nuotate al mare

scoprì il piacere di divertirsi e GIOCARE.

Quel tale, di un tempo che fu,

potrei essere io o anche tu:

DAMMI IL CINQUE! Cambia la tua vita:

vinciamo insieme questa partita!”

Istituto Comprensivo di Motta di Livenza

Scuola Primaria “G. Marconi” di Cessalto

Classe IV

    2 Comments

  1. Il vostro lavoro spicca davvero per originalità: un percorso didattico è stato fatto davvero e l’alimentazione non è stata solo un pretesto per partecipare anche a un concorso, ma creare da un imput qualcosa di nuovo; l’idea delle cinque azioni va oltre! Complimenti. Putroppo spesso nei concorsi non si tiene conto dell’età dei bambini delle classi che presentano un lavoro e così spesso sono premiati…gli insegnanti! Ancora complimenti a voi invece, per l’idea vi meritavate il posto 1!

    Marta Sasso

    7 giugno 2014

  2. Brave colleghe di Cessalto! Una grande soddisfazione a seguito di un importante Percorso! Medaglia medaglia Medaglia!

    Giorgia Scapolan

    24 giugno 2014

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Promosso da
Partner tecnico

Login