I Vostri Lavori – Prima Edizione

L’isola dello spinacio

L’isola dello spinacio

By on 22,5,2014 in I Vostri Lavori - Prima Edizione | 0 comments

C’era  una  volta una coppia di amici  molto diversi tra loro,  ma con un unico desiderio,  diventare   “SANI , FORTI  e  FELICI”. Debolino  viveva sull’isola del MANGIAR POCO,  dove passava le sue giornate  stanco  e senza forze , per il  cibo scarso e poco nutriente che mangiava. Pesantuccio  viveva sull’isola del MANGIAR MALE , dove l’immensa  quantità di cibo  pesante, grasso e  poco nutriente, aumentava le sue dimensioni ma lo rendeva sempre più lento e stanco. Un giorno, i due amici, decisero di partire  per un viaggio alla ricerca dell’Isola che non c’era,  una magica isola piena di frutta e vegetali nutrienti e sani , alla ricerca di una pianta magica , capace di dare forza e nutrimento. Dopo tanti giorni di viaggio, stanchi e affamati, videro in lontananza una strana isola  e decisero di sbarcare alla ricerca di cibo. Da lontano era tutta verde ma quando arrivarono videro strani vegetali di ogni colore e i due dopo averli assaggiati e gustati diedero loro un nome : quello giallo e lungo lo chiamarono banana,  quello rosa con le lentiggini fragola,  ecc. … Mangiarono tanto ma stranamente non  si sentivano pesanti; decisero comunque di riposarsi per poi continuare la ricerca della  pianta magica. Al loro risveglio videro che una strana pianta li aveva avvolti e protetti dal freddo della notte, aveva un fusto con morbide spine vellutate  e grandi foglie brillanti e invitanti. I due amici, dopo averla assaggiata, cominciarono a sentirsi più forti per il  ferro e il potassio contenuto nella pianta e capirono che avevano trovato la loro  pianta magica,  che decisero di chiamare SPINA-CIO. Da quel giorno Debolino e Pesantuccio diventarono fortissimi e tutti li chiamavano  “fratelli  braccio di...

Leggi Tutto
La leggenda del pomodoro

La leggenda del pomodoro

By on 22,5,2014 in I Vostri Lavori - Prima Edizione | 0 comments

Tanto tempo fa i pomodori, chiamati  “pomobianchi”, erano diversi da adesso: erano poco saporiti e bianchi come la nebbia che li avvolgeva nella pianura del magico regno di Castellazzo Bormida. Il povero contadino Giacomino continuava a seminare la pianta di pomobianco con la speranza di un raccolto migliore ma i pomobianchi continuavano a essere poco saporiti e soprattutto poco nutrienti, così gli abitanti continuavano a mangiare cibi pesanti, grassi e con troppe calorie causando diversi malesseri. Giacomino stanco di questa situazione andò nel Regno della Buona Salute a chiedere aiuto al Mago Vitamina. Il Mago ascoltò con attenzione, poi gli disse che gli doveva procurare alcuni ingredienti sparsi  tra i regni : l’arancio più arancio del mondo, per una carica di vitamina; lo spinacio più verde di Castellazzo Bormida, ricco di ferro, per combattere l’anemia; la banana più gialla del sole, che con il suo potassio allontana la stanchezza e la debolezza muscolare; Frutta e verdura, gustosa e colorata, che custodiscono zinco, selenio, fosforo e calcio fondamentali per la salute di ossa, denti, pelle e corpo. Con questi ingredienti fece una pozione magica che, una notte, sparse su tutte le piante di pomobianchi dell’orto del contadino. Giacomino, al risveglio, andò nell’orto e…      i suoi pomobianchi spiccavano tra le foglie verdi perché erano di un rosso intenso e brillante. Incredulo, ma felice, prese tutto il suo raccolto e lo portò al mercato. Tutti gli abitanti vollero assaggiare lo strano pomobianco e acquistarlo in grande quantità perché non era solo bello ma anche buono, anzi buonissimo e ricco di sostanze nutritive. Mentre contava tutte le monete d’oro che aveva guadagnato, Giacomino  decise di dare un nuovo nome al suo frutto e chiamarlo  “ POMO D’ORO”, in ricordo di tutte le monete d’oro che aveva...

Leggi Tutto
Noi siamo amici per la pelle

Noi siamo amici per la pelle

By on 22,5,2014 in I Vostri Lavori - Prima Edizione | 0 comments

NOI SIAMO AMICI PER LA PELLE SaltainBocca, SaltainBocca ecco qua la filastrocca i bimbi di 1^A noi siamo e tutti insieme impariamo. Siamo un gruppo assortito, caramelle poche, abbiam capito che fan male ai denti e siam poco contenti. Meglio la frutta, che pure è zuccherina, ma la bocca, almeno, non ci rovina. Frutta secca e naturale italiana e tropicale tutta di qualità da gustare in libertà. -Frutti,  frutti colorati volete essere mangiati?- -Sì , cari bambini, venite qui vicini, esplorateci con i sensi e siam tutti contenti. Consigliamo frutta di stagione, a merenda e a colazione, a pranzo e a cena tanta verdura che ci dona la natura; con tante vitamine e sali minerali noi siamo tutti uguali. Frutta,  frutta a pezzettini per grandi e piccini, con un po' di gelato è un pasto esagerato!- Anche noi siamo amici e insieme siam felici colorati e variegati come i frutti siamo nati. Cresciamo con amore e tutti abbiamo un cuore. In me c'è un po' di te e in te c'è un po' di me: mangiare frutta e verdura ci fa sentire...

Leggi Tutto
L’arcobaleno della salute

L’arcobaleno della salute

By on 22,5,2014 in I Vostri Lavori - Prima Edizione | 0 comments

L'ARCOBALENO DELLA SALUTE Se in cielo vedi un arcobaleno vuol dire che sta tornando il sereno, ma l’arcobaleno che puoi fare tu, tanta salute ti dà in più. Ha cinque colori che puoi far ruotare, quando ogni giorno ti metti a mangiare. I cinque colori della natura son tutti fatti di frutta e verdura: Rosso come il pomodoro per la mente un gran tesoro. Arancione come il melone ed il sole ti fa benone. Bianco come la banana ed avrai una vita sana. Verde come le cornette, l’energia in te si mette. Viola come la melanzana, la vecchiaia si allontana Anche lo sport fa un gran bene, fatto tanto ti sostiene. Segui questa filastrocca e il dottore non ti...

Leggi Tutto
Promosso da
Partner tecnici

Login

Password dimenticata?