I Vostri Lavori – Prima Edizione

Sano e poco sano

Sano e poco sano

By on 12,5,2014 in I Vostri Lavori - Prima Edizione | 1 comment

Lo spuntino birichino fa gola ad ogni bambino, al mattino mangio latte e vino, anche se sono piccolino. La merenda è fondamentale come la festa di Natale, ma se mangi troppo pesante dopo diventi come un elefante. Mentre salame e mortadella giocan a palla con mozzarella, e se mangi biscotti sarai forte come Totti. Se mangi solo torte non sarai mai...

Leggi Tutto
Sanavita Margherita

Sanavita Margherita

By on 9,5,2014 in I Vostri Lavori - Prima Edizione | 0 comments

Alle 7 della mattina la famiglia è in cucina: una colazione abbondante è un ottimo carburante! Una tazza di cioccolata, pane, burro e marmellata, cereali, miele e latte, le riserve sono fatte! Alle 10 che languorino… è proprio ora di uno spuntino: fragole, mela  o banana ecco una merenda davvero sana! Finalmente è mezzogiorno: un pranzo con primo, secondo e contorno. Subito dopo fuori in giardino a giocare a palla con un altro bambino. Faccio una corsa in tutta fretta, prendo anche la bicicletta: raggiungo i miei amici e insieme giochiamo felici. Quando sono in compagnia il tempo vola via!!! Alle 5 quanta fame: mangerei pane e salame! Meglio invece un po’ di frutta, piano piano me la mangio tutta. Quanti compiti ho da fare, quasi quasi mi sento male: mi riposo solo un momento poi lavoro felice e contento. Torna il papà e con allegria dice: “Stasera si va in pizzeria!” Una cena al ristorante è una cosa davvero invitante. Prendo la pizza alle verdure e me la gusto pure! Niente bibite gassate, quelle no, sono vietate. Meglio l’acqua naturale che disseta e non fa male. Dopo a casa e a letto in fretta: la scuola domani ci aspetta! La giornata ormai è finita, ci facciamo una bella dormita!   Classe 4^...

Leggi Tutto
Ben Food

Ben Food

By on 9,5,2014 in I Vostri Lavori - Prima Edizione | 0 comments

NON facciamo confusione con le piramidi in discussione. Di piramidi alimentari ce ne sono tante e son giuste tutte quante. Ad una sola piramide non faccio giuramento ma bisogna vedere i bisogni del momento. Un bambino è assai diverso da un nonnino e non bisogna, certo, privarlo di un cioccolatino. Il tipo poltrone non potrà, certo, mangiare un panettone, ma se va in bicicletta, ne potrà mangiare una fetta. Lo sportivo contento, se vuol fare movimento, ha bisogno di tanta energia che non si compra in farmacia. Ci vuole sempre conoscenza e determinazione per non cadere in tentazione. Nei supermercati i cibi esposti non sono sempre giusti. La dieta va bilanciata nell'intera giornata. Per ogni golosone ci sono alimenti in ogni stagione, ed un palato raffinato li sa gustare SENZA...

Leggi Tutto
Verdurella Fruttabella

Verdurella Fruttabella

By on 9,5,2014 in I Vostri Lavori - Prima Edizione | 0 comments

Per cominciare la giornata latte, biscotti o una fetta biscottata, con un po’ di marmellata l’energia è assicurata. sono a scuola, la campanella suona e mi mangio frutta fresca e buona. è mezzogiorno e sul piatto c’è buona pasta tutta per me. aggiungo poi un buon contorno con tanta verdura ogni giorno. come merenda un buon panino che riempirà il mio pancino. ma non devo solo ben mangiare ma anche un po’ di sport devo fare e magari un po’ studiare. la cena è arrivata con carne, pesce o frittata una buona notte è assicurata. queste le regole son per una corretta alimentazion!   Classe  5^...

Leggi Tutto
Ma cosa mangi?

Ma cosa mangi?

By on 8,5,2014 in I Vostri Lavori - Prima Edizione | 0 comments

CIAMBELLA Stamattina mi sono alzata e mi sono ricordata della mia ciambella così bella. Poi l'ho mangiata e nel vestito non sono entrata. Cinque chilometri ho dovuto fare e ho dovuto camminare... ma la sera mi son guardata e mi sono ricordata, che fare movimento ti fa star bene ogni momento. COSA MANGI Se bene tu vuoi stare stai attento a cosa mangiare! Cibo spazzatura non fa bene come frutta e verdura. Se in forma tu vuoi stare un po' di corda devi fare! Mangia 5 pasti al giorno per togliere il medico di...

Leggi Tutto
Frutta che passione!

Frutta che passione!

By on 8,5,2014 in I Vostri Lavori - Prima Edizione | 0 comments

Ho tante palline viola e piccoline. Sono buona da mangiare e mi puoi anche gustare sotto forma di succo prelibato che tanti hanno amato. Ormai, sono una modella e anche tanto bella, sono... L'UVA. Sono aspro e giallo, ma certamente non sono un gallo. Sono bello e carino, ma anche tanto birichino. Ho la forma di una patata e mi spremono nell'insalata. Son famoso ma per niente costoso, all'interno ho degli spicchi ma per niente chicchi. Provato a indovinare che sono facile da trovare, sono....IL LIMONE. Sono verde, gialla rossa e non do la scossa. Sono dolce e succosa, ma non sono gelosa! Sono bella, ma non di color stracciatella. Sono piena di vitamine, che non si sentono perché sono piccoline. Indovinate chi sono...LA MELA. Sono dolce e saporito, per i bambini sono un mito. Sono perfetto per una merenda, senza nascondersi dietro la tenda, perché la mamma è arrabbiata, pensando che mangi cioccolata. Sono arancio tondo e piccino, quindi sono...IL MANDARINO. Sono rossa, bianca, verde, colori italiani ma ho tanti puntini neri: sono brufolini, mi mangi d'estate per dissetarti, sono molto acquosa, sono....L'ANGURIA Sono rossa, con i puntini bianchi ho un capellino verde , che mi ripara dal sole giallo. Il mio cuore è rossastro, come quello di un pollastro! Con me fan la macedonia colorata, ma chi sono...LA FRAGOLA. Sono rosso, ed ho tanti chicchi, ma attento...non puoi tagliarmi in spicchi, chi sono...IL MELOGRANO. Siamo piccoline, siamo piccine. Siamo rosse, ma non abbiamo la tosse. Siamo tonde e galleggiamo sulle onde. Siamo buone, ma non siamo ciccione. Siamo...LE CIGLIEGE. Sono verde, viola o giallina, come il sole la mattina, sono ovale come un uovo... sono….LA PRUGNA. Sono marroncino, se mi salutano mi chino, all'interno sono verde e nessuno mi perde, il mio cuore è bianco, non sono mai stanco. Non rispondermi, oh oui! Perchè sono un....KIWI. Ho la forma di una clessidra, sono pure gialla e bella, pensa alla lettera “p”, sono...LA PERA. Sono gialla a curva sarda e mi chiamano....LA BANANA. Sono grande e arancione, con un verde capellone. Sono ripieno di una dolce gelatina con tanta vitamina, mi mangi con il cucchiaino, con l'appetito di un maialino, sono...IL CACO. Sono arancione, assomiglio a un pallone....

Leggi Tutto
La magia alimentare

La magia alimentare

By on 8,5,2014 in I Vostri Lavori - Prima Edizione | 0 comments

Una leggenda narra di un popolo che viveva in una regione molto industrializzata dove il sole si vedeva raramente a causa dell'inquinamento e non c'erano coltivazioni di frutta e di verdura. Ognuno viveva in modo frettoloso e mangiava velocemente cibo in scatola o prodotti surgelati e qualunque cosa che il mercato poteva offrire di goloso. Questa gente si lamentava spesso, perchè era sempre stanca e malata ed erano tutti cicciottelli. I bambini non giocavano volentieri ed erano svogliati e capricciosi. Il loro passatempo preferito era quello di guardare la TV sdraiati sul divano bevendo dolci e bibite gasate. Un bel giorno arrivò in città un signore dall'aspetto interessante con una valigetta e un grande cappello in testa. Disse a tutti di essere un mago, capace di trasformare il corpo e l'umore della gente se solo questi lo avessero voluto. La gente incuriosita chiese al mago come avrebbe potuto fare tutto questo. Il mago allora aprì la valigetta ed estrasse tante bottiglie colorate: arancione, verde, viola, rosso e così via... Qualcuno si avvicinò e sentì un buon profumo uscire dal vetro e fù invitato dal mago ad assaggiarne il contenuto. Sentirono un gusto delizioso e iniziarono a stare subito meglio. Nei loro corpi erano entrate delle sostanze che non erano più abituati ad assumere: VITAMINE E SALI MINERALI. Stupiti dall'effetto magico della bevanda, chiesero al mago cosa contenessero quelle bottigliette. Il mago spiegò loro che in realtà non si trattava di nessuna magia ma solo di puro succo di frutta e di verdura. Da quel momento il nostro mago insegnò alla gente ad alimentarsi in modo corretto. Per rendere facile l'algomento tenne delle piccole lezioni semplici da capire per grandi e piccini. In seguito le persone impararono a cucinare e insegnarono a loro, ad amici e parenti come e cosa mangiare e bere. In breve questo popolo fù più felice e in salute, i bambini ritrovarono la gioia nel correre e giocare all'aria aperta e tutti furono felici e...

Leggi Tutto
Promosso da
Partner tecnici

Login

Password dimenticata?