“Buon appetito, Giulio!”
SCUOLA PRIMARIA CODAZZI-GARDENGHI

Classe: I A
Numero di Studenti: 23
Città: LUGO (RAVENNA)

“Buon appetito, Giulio!”

in I Vostri Lavori - Prima Edizione | 8 comments

PROTAGONISTI:

–       GIULIO, un bambino molto affamato;
–       SQUACKY LO SQUACQUERONE, un proteina un po’ arrogante;
–       MACK IL MACCHERONE, un carboidrato molto pieno di sé;
–       PANCY LA PANCETTA, una tipetta tutta ciccia e brufoli;
–       FRA LA FRAGOLINA, una frutta molto timida e insicura;
–       ZUCKY LA ZUCCHINA, una verdura vanitosa;
–       VITAMINE E SALI MINERALI: due gruppi di amici saggi e inseparabili.

PERSONAGGI SECONDARI (ma comunque molto importanti!)

–       BURRY IL BURRO
–       CIP LA CIPOLLA
–       AGLY L’ AGLIO
–       PREZZY IL PREZZEMOLO
–       MR. COKE, LA COCA
–       ACQUY, L’ ACQUA NATURALE
–       OLIO DI OLIVA
–       SALE
–       SUCCO D’ARANCIA

ORE 12.30 DI UN TRANQUILLO GIORNO DI SCUOLA …

DRIIIIIIIINNNNN!”

Suona la campanella che segnala la fine delle lezioni. Anche se Giulio ha fatto una gustosa e sana colazione (il pasto più importante della giornata!) a base di latte e cereali e un’ottima merendina a scuola con una barretta di riso al cioccolato e una bella mela rossa, il suo pancino affamato sente già un certo languorino…

Non vede l’ora di essere a casa: chissà che delizioso pranzetto lo aspetta?!?…

Intanto, nella cucina di casa sua, c’è “qualcuno” in fermento…

MACK il Maccherone è da giorni che non finisce nel piatto di Giulio; ultimamente, hanno occupato il suo posto nel piatto soltanto spaghetti, gnocchi e riso, quindi lui si sente un po’ messo da parte:

–       Oggi poi tocca a me finire nella pancia del bambino! – esclama MACK.
–       Eh no! – ribatte SQUACKY lo Squacquerone – Pasta tutti i giorni? Non è giusto, e soprattutto non va bene! Bisogna mangiare anche il formaggio ogni tanto, che è ricco di calcio! Quindi oggi non se ne parla proprio: tocca a me essere mangiato! –
–       Ah beh!… – interviene PANCY la Pancetta – E la ciccia dove la mettiamo??? Quella bene che è importante! Quindi oggi è indiscutibilmente il MIO turno!

Ma ZUCKY la Zucchina la interrompe:

–       Ehi, se Giulio ti mangiasse tutti i giorni, grassoccia come sei, diventerebbe “Ciccio Bombo”! Ti conosco bene, io; bisogna andarci piano con “quelle come te”! Invece, di verdure come me, il bambino ne può mangiare quante ne vuole, perché io sono una vera e propria miniera di fibre e vitamine!

Anche FRA, la FRAGOLINA, cerca timidamente di inserirsi nella conversazione e di dire la sua:

–       Ma io….-

Però nessuno sulla tavola la lascia parlare: sono tutti troppo impegnatati a discutere su chi debba entrare nel pancino di Giulio.

PANCY si difende di nuovo:

–       Guardate  che anche noi “grassi” siamo importanti e utili al corpo di Giulio! Basta non esagerare! E poi, anche se sono un po’ cicciottella, sono pur sempre carne, e quindi costituisco un’importante fonte di proteine, veri e propri mattoncini per il corpo di Giulio! –

FRA prova di nuovo a intervenire:

–       Volevo solo dire che….

ZUCKY, però, la ignora e la interrompe di nuovo; con aria di superiorità, ribatte a PANCY:

–       Io, invece, bella e magra come sono, posso finire in qualsiasi dieta, anche in quella delle super-modelle, quindi Giulio può mangiarmi quanto e quando vuole! Tiè! –

SQUACKY interviene polemico:

–       Ehi, voi dimenticate tutti che Giulio è un bambino e sta crescendo! Le sue ossicine e i suoi dentini hanno bisogno di calcio e proteine per rafforzarsi! Quindi oggi sta decisamente a me, essere “pappato” dal bambino! –

FRA si fa coraggio e, timidamente, prova di nuovo a dire la sua:

–       Io vorrei solo dire una cosina… –

Ma nessuno, nuovamente, la ascolta e l’atmosfera comincia decisamente a “scaldarsi”, vicino ai fornelli.

–       Sentite un po’… – urla MACK – Io me ne frego altamente di quello che dite! Sono giorni che Giulio non mangia un bel piatto di maccheroni come si deve, quindi oggi, dal suo pranzo non mi ci toglie nessuno! –

Il litigio in cucina si fa sempre più duro e pesante.

Nel frattempo, però, Giulio sta tornando a casa!

Qui serve davvero un aiuto per sistemare le cose!

Ed ecco allora arrivare le VITAMINE A, B, C, D, E e K, accompagnate dagli inseparabili amici del cuore, i SALI MINERALI.

Per fortuna ci sono loro, i “saggi” della cucina, che cercano di risolvere la difficile situazione:

–       Ehi, ragazzi, state calmi! – esclamano insieme – Non c’è bisogno di litigare. Giulio può benissimo mangiare ognuno di voi, anzi: può mangiarvi addirittura tutti insieme! –
–       Davvero? – chiedono incuriositi tutti gli altri – Senza fare una scelta tra di noi? Come è possibile? –
–       Ma usate la zucca (specialmente tu, ZUCKY, ci meravigli!!!) – rispondono i SALI MINERALI – Perché anziché litigare, non vi mettete piuttosto tutti d’accordo per preparare insieme un bel piatto unico per Giulio? –
–       E in che modo possiamo farlo? – chiede MACK.
–       Allora… ascoltateci bene: MACK, tu gettati nell’acqua bollente salata e stai lì a bagno finché non te lo diciamo noi.

SQUACKY, cercati una padella e sciogliti bene lì dentro piano piano, magari in compagnia di BURRY il BURRO, con cui puoi farti due chiacchiere durante il tuo “bagno turco”.
PANCY, tu soffriggiti con un filo leggero leggero di buon OLIO D’OLIVA e chiama CIP la CIPOLLA a darti un po’ di sapore.

–       E io? – chiede ansiosa ZUCKY.
–       Tu fatti a tocchetti – rispondono le VITAMINE – saltella un po’ in un filo d’olio d’oliva, che è ricco di vitamine come noi e fornirà tanti benefici al corpo di Giulio. Magari fatti ricoprire anche da PREZZY IL PREZZEMOLO e da AGLY L’AGLIO; vedrai che andrete d’accordo voi tre!
–       Fantastica idea! Geniale! Ma come abbiamo fatto a non pensarci prima? – si chiedono tutti i cibi in coro, e si mettono subito al lavoro (anzi, ai fornelli!)

Nel frattempo, si fa avanti in tavola MR. COKE, un bel bicchierone di COCA fresca ghiacciata e gasata più che mai, che prende posto proprio di fronte al piatto d Giulio

–       Eh no! – si fa avanti ACQUY l’ACQUA – Per un pranzo veramente sano, tu non vai mica bene! È vero che sei ricca di energie, ma troppo povera di vitamine e sali minerali! Giulio deve assolutamente bere ME! Ma tu sei troppo pieno di bollicine per la testa, per capire che sono IO quella che i bambini devono bere tanto e per tutto il giorno, perché sono IO quella che disseta e dà nutrimento al corpo! Tu, al massimo, andrai bene una sera ogni tanto, magari al cinema, accompagnata da un bel cestellino di pop corn! –

Nel frattempo, tutti i cibi sono quasi pronti e Giulio sta entrando in cucina super affamato.

Solo FRA è rimasta tutta mogia da sola e in disparte. Nessuno l’ha ancora lasciata parlare e quasi quasi le scende una lacrimuccia dalla buccia.

VITAMINA C se ne accorge, si avvicina e le dice:

–       Non piangere, FRA! Scusa, siamo stati un po’ arroganti, è vero… perdonaci… Ma stai tranquilla: abbiamo pensato anche a te! Giulio è una “buona forchetta”, e dopo la pasta, conclude sempre il pasto con un po’ di frutta, perché la sua mamma gli ha spiegato che è ricca di acqua, vitamine e Sali minerali. Che ne dici di tagliarti a fettine per creare una bella macedonia per il bambino a fine pasto? Io, sotto forma di SUCCO DI ARANCIA, ti aiuterò a diventare ancor più succosa e invitante, ci stai? –

FRA non se lo fa certo ripetere due volte; non aspettava altro!

In pochi istanti arriva di corsa Giulio in cucina e quello che lo attende è…

(foto del piatto unico realizzato dai bambini nel laboratorio di cucina della scuola: maccheroni con pancetta, zucchine e squacquerone; macedonia di fragole con succo d’arancia)

A questo punto la nostra storia è finita.

Mancano solo due parole, che non sono il classico “THE END” come nei cartoni della Disney, ma un semplice… 

“BUON APPETITO”, Giulio!

 

P.S.:Speriamo solo che dopo un pranzetto “ricco” come questo, quel golosetto di Giulio non si “stravacchi” subito sul divano, davanti alla TV, come un salame cotto, ma si ricordi piuttosto di smaltire un po’ di calorie assunte col cibo, magari facendo una bella passeggiata oppure, perché no? Una partitella a calcio con gli amici, e magari pure… all’aria aperta.

Questo sì, che sarebbe veramente…il vero TOP!!

    8 Comments

  1. Orgogliosissima del lavoro dei miei scolari! Sono stati veramente in gamba (sono “di parte”, lo so!…)! Ma soprattutto…ci siamo divertiti veramente tantissimo!

    Daniela

    24 marzo 2014

  2. BELLA STORIA! CI PIACE UN SACCO! BRAVI I BAMBINI E LE MAESTRE!!!

    GIORGIA

    25 marzo 2014

  3. Mi sono divertita moltissimo a cucinare la pasta per Giulio!!!!!!!

    MATILDE

    25 marzo 2014

  4. Bellissimo lavoro! Complimenti! Soprattutto poi, per essere bambini di prima!!!

    Lisa

    16 aprile 2014

  5. Bravissimissimi!!!!

    Lisa

    16 aprile 2014

  6. Davvero originale!

    Pino

    16 aprile 2014

  7. Fa davvero venire l’acquolina in bocca!

    Enrica

    16 aprile 2014

  8. Imparare divertendosi …… ed il bello è cucinare insieme a tuo figlio ciò che ha imparato a scuola!!!
    Grazie 1A e Grazie alle Splendide Insegnanti

    Viviana

    8 giugno 2014

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Promosso da
Partner tecnico

Login