Posts by SCUOLA PRIMARIA S. G. BOSCO

Abbuffarsi…con moderazione!!!

Abbuffarsi…con moderazione!!!

By on 6,5,2014 in I Vostri Lavori - Prima Edizione | 1 comment

ABBUFFARSI CON MODERAZIONE Olivia è una bambina brava, intelligente, simpatica, giocherellona, generosa, praticamente perfetta! Dieci a scuola in tutte le materie; campionessa nel nuoto; in prima linea ad aiutare gli altri; tenace nelle sue scelte; sempre in dieta ferrea per mantenere il peso forma adatto alla sua età di dieci anni. Rigorosamente, ogni giorno fa tre pasti e due spuntini; cereali, proteine, carboidrati, vitamine, sali minerali grassi, zuccheri e acqua a volontà, sono misurati un modo equilibrato; ogni giorno pratica sport ed esercizio fisico. Un giorno, però, a casa sua succede un fatto inaspettato: sono finite le VITAMINE! Immediatamente Olivia si precipita dal fruttivendolo per comprare degli agrumi, ma… il negozio ha chiuso! Allora Olivia riprende la sua bici e, affannata, cerca un altro negozio, ma trova soltanto una  PANINOTECA. Non vorrebbe entrarci neanche “per tutti i panini del mondo”, però deve avere l’informazione che cerca,  cioè dove trovare un altro fruttivendolo. La bambina si ritrova dentro al regno delle  PORCHERIE e delle SCHIFEZZE: tramezzini grondanti di maionese e salsa rosa, toast farciti al prosciutto, alle verdure e al formaggio, panini imbottiti con l’hamburger e la cotoletta fritta, patatine immerse nel ketchup, pop-corn zuccherati e salati, crepès dolci alla crema, gelati, pasticcini da far venire l’acquolina e fiumi di bibite gassate. Sfinita dalla corsa in bici, Olivia, in quel mondo di leccornie, stordita da profumi, odori, sapori e colori, si lascia tentare e fa uno strappo alla regola. Assaggia una pastina ed è squisita; assapora una pizzetta ed è deliziosa; mangia un panino imbottito e lo trova gustoso; ordina una porzione di patatine fritte dal sapore insuperabile; infine sorseggia una dissetante bibita gassata al gusto di limone. Olivia fa un’esperienza così nuova, così gustosa, così appetitosa che dimentica pian piano ogni sano comportamento alimentare. Torna nella paninoteca il giorno dopo, poi il giorno dopo ancora,  e per molti, molti altri giorni, finchè si ritrova cicciotta, con il fiato corto, con la bici sgangherata dal peso e ultima nelle gare di nuoto. Sconsolata prende una decisione drastica e, intelligente com’è, ritorna alle sane abitudini nutrizionali, concedendosi un’irregolarità solo qualche...

Leggi Tutto
La “ballimentazione” salutare

La “ballimentazione” salutare

By on 5,5,2014 in I Vostri Lavori - Prima Edizione | 0 comments

LA BALLIMENTAZIONE SALUTARE Se la “salsa”, la “rumba” e la “bachata” vuoi ballare, devi mantenere il giusto ritmo alimentare. Spalma danzando la marmellata di more su una fetta di pane tostato con amore. Gusta un buon latte fresco di giornata e versaci dentro, di cereali, un’abbondante cucchiaiata. Se all’ora della merenda con il “Rock’n Roll” ti vuoi scatenare, un pieno di energia devi accumulare; quindi preparati ad assaporare deliziose mele croccanti, spremute sgargianti e pesche succose. Pasta al ragù o un risotto fumante per spingerti in un “tango” appassionante. Se non vuoi che le tue gambe siano molli come lo stracchino, grattugia sulla pasta una buona dose di pecorino. Al pomeriggio con “l’hip hop” ti vuoi divertire? Allora la fame non devi patire: una macedonia rinfrescante ti rende più pimpante; se ci aggiungi anche il gelato sarà uno spuntino prelibato. Se più tardi con il “valzer” ti vuoi rilassare, a cena poco devi mangiare. Una calda minestra di verdura puoi sorseggiare, così di notte con mostri ed incubi non dovrai lottare. Se le regole della “ballimentazione” seguirai, nella danza della vita un ballerino perfetto tu sarai!...

Leggi Tutto
Olimpiadi salutari

Olimpiadi salutari

By on 13,4,2014 in I Vostri Lavori - Prima Edizione | 0 comments

OLIMPIADI SALUTARI Suona la sveglia, sono le sette, la marmellata è già abbracciata alle fette. Ecco che arriva la succosa arancia che si sveglia con la pancia, ma rotolando nel vialetto ha già perso qualche etto; poi arrivano i biscotti che la seguono cicciotti. I croccanti cereali come acrobati provetti, con saltelli e capriole, dentro al latte van diretti! Son le dieci…. Uhm che languorino, la banana è già pronta sul tappettino, scattante, alta e snella, come asta usa la sorella ed ecco che affonda nello yogurt cremoso in un abbraccio “fragoloso”. Suona mezzogiorno e veloce il pollo parte, sulla pista del piatto allettante, lo supera il tonno sgocciolante e scivoloso, pedalando sulle uova frettoloso. Corre veloce e lesta l’insalatina, sgambettante e molto genuina. Si aggiudica la coppa, tutta emozionata, tra gli applausi, la melanzana gratinata. Ormai ultima arrivata, ecco giungere la pasta affaticata… A metà pomeriggio dal trampolino un po’ bagnato, a macedonia zuccherina si tuffa nel gelato, eseguendo un tuffo ben carpiato si immerge nella vasca dell’invitante frullato. Lo yogurt scremato si agita emozionato, dal pubblico è acclamato e, con la frutta accoppiato, si lancia in uno stile complicato. Tramonta il sole e al Palaghiaccio, sul minestrone, pattinano i croccanti crostini con decisione, scivolando a zig-zag tra i pezzettini di peperone. Ecco che arriva, sui pattini con premura, la leggera minestrina di verdura, ma la supera il formaggio che è campione di pattinaggio. All’improvviso entra in pista il risotto furbacchione che, con una piroetta, attira di tutti l’attenzione. Un applauso caloroso si sente dalla tribuna: sono le amiche verdure, non ne manca nessuna! Se nella gara della vita vuoi essere un campione, muoviti, fai sport, non essere un mangione e ringrazia questi cibi che ti insegnano la sana...

Leggi Tutto
con il sostegno non condizionante di
Partner tecnico
CHIUDI
CLOSE

Login

Password dimenticata?